Corso avanzato…cucinare insieme che passione!

La cucina mette d’accordo tutte le persone, innanzitutto permette di scambiare opinioni senza creare conflitti tra le persone, aiuta a rilassarsi e spinge le persone a socializzare tra loro. Parlare di ricette o svelare i propri assi nella manica in cucina ha un fortissimo valore socializzante, ritrovarsi settimana dopo settimana (8 per la precisione) favorisce i rapporti e se si è particolarmente fortunati si viene a creare un gruppo coeso che anche dopo la fine di un corso, gradisce proseguire il cammino insieme!

Ecco la necessità di creare un corso ad hoc per questi amici che più di tutto amano cucinare insieme…a loro poi si sono aggiunti Giorgio e Riccardo e per magia un nuovo gruppo si è venuto a creare!

Maurizio, Giorgio, Enza, Michela, Sonia, Riccardo, Marta, Valeria i partecipanti di questo corso avanzato che per tre settimane li vedrà impegnati a cucinare, sfilettare, impastare!

Per la prima serata un menù molto sfizioso: castagne al lardo e passito, mini croissant al bacon e crostoni di polenta con bresaola e ricotta, gnocchi di patate e castagne ripieni di zucca con burro e bitto, millefoglie di sottofiletto ai funghi porcini profumati al timo e per finire in dolcezza la torta double chocolate red wine.

Nella seconda lezione hanno preparato uno scenografico scrigno di mare, cannelloni a spirale ripieni di carciofi al burro e timo, filetto di rombo agli agrumi e un dessert inglese…lo sticky toffee pudding.

Nella terza e ultima lezione abbiamo realizzato un’apericena, baci salati con crema al pesto genovese, gamberetti sfiziosi e crocchette di pollo al currypolpette di gamberetti ed erbe aromatiche e bocconcini di pollo aromatizzato al curry passati poi nell’uovo e nei tagliolini frantumati, insalatina in vetropane croccante con feta, olive taggiasche, capperi, pomodorini e cetrioli, biscotti al papavero con salmone affumicato e panna acida, biscotti salati di pasta brisè, cannoli di pane con mousse di mortadella e pistacchicannoli realizzati con fette di pane al latte per tramezzini farciti di mousse di mortadella e poi passati nella granella di pistacchi, millefoglie di pane carasau, crema di ricotta e pomodorini secchi con salsa di pesto genovese, crema di zucchine trombetta con sfogliatine e granella di nocciole, mini muffin cacio e pepe e i bicchierini di gelatina al vermouth, con olive verdi, tutto questo da degustare con Negroni sbagliato, Garibaldi e Mojito analcolico. La nota dolce è stata data dal tortino dal cuore morbido. Alla fine della “festa” inutile dire che eravamo tutti un po’ esageratamente allegri.

Per vedere le foto clicca qui.

 

 

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Contattaci!

Vuoi avere maggiori informazioni sui corsi o sui servizi di Chef per caso? Scrivici una mail, ti risponderemo al più presto!

Not readable? Change text. captcha txt
0

Start typing and press Enter to search

X

Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi la Cookie Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi