Apericena con il Circolo Universitario Genovese

Anche il cibo e le bevande seguono le mode ecco allora che oggi è di gran tendenza l’apericena, un appuntamento serale nei locali che permette di gustare stuzzichini di vario tipo accompagnati da analcolici, succhi o altre bevande, tutto rigorosamente in compagnia di amici, colleghi o di nuove conoscenze.

Anche gli affezionati amici del Circolo Universitario Genovese capitanato dalla mitica Simona, erano incuriositi da questa lezione e quindi dopo aver allacciato i grembiuli si sono cimentati a realizzare tanti stuzzichini  per poter invitare a casa amici e parenti e quindi  passare una serata in piacevole compagnia in modo più semplice e informale.

Anche loro hanno preparato; baci salati (ricetta di Alessandra Gennaro…. sono sempre buonissimi) con crema al pesto genovese, gamberetti sfiziosi e crocchette di pollo al curry, polpette di gamberetti ed erbe aromatiche e bocconcini di pollo al curry passati poi nell’uovo e nei tagliolini frantumati, insalatina in vetro, pane croccante con feta, olive taggiasche, capperi, pomodorini e cetrioli, biscotti al papavero con salmone affumicato e panna acida, biscotti salati di pasta brisè, cannoli di pane con mousse di mortadella e pistacchi, cannoli realizzati con fette di pane al latte per tramezzini farciti di mousse di mortadella e poi passati nella granella di pistacchi, millefoglie di pane carasau, crema di ricotta e pomodorini secchi con salsa di pesto genovese, crema di broccoletti con sfogliatine e granella di nocciole, gelatina al vermouth, piccoli bicchierini con olive verdi. Tutto questo servito con Negroni sbagliato, Garibaldi e Mojito analcolico. Alla fine della degustazione inutile dire…… che eravamo tutti un po’ esageratamente allegri. Per vedere le foto clicca qui.

Hanno preparato: baci salati (ricetta di Alessandra Gennaro… sono sempre buonissimi) con crema al pesto genovese, gamberetti sfiziosi e crocchette di pollo al currypolpette di gamberetti ed erbe aromatiche e bocconcini di pollo aromatizzato al curry passati poi nell’uovo e nei tagliolini frantumati, insalatina in vetropane croccante con feta, olive taggiasche, capperi, pomodorini e cetrioli, biscotti al papavero con salmone affumicato e panna acida, biscotti salati di pasta brisè, cannoli di pane con mousse di mortadella e pistacchicannoli realizzati con fette di pane al latte per tramezzini farciti di mousse di mortadella e poi passati nella granella di pistacchi, millefoglie di pane carasau, crema di ricotta e pomodorini secchi con salsa di pesto genovese, crema di broccoletti con sfogliatine e granella di nocciole, piccoli bicchierini di gelatina al vermouth, con olive verdi, tutto questo da degustare con Negroni sbagliato, Garibaldi e Mojito analcolico. Alla fine della “festa” inutile dire che eravamo tutti un po’ esageratamente allegri.  Per vedere le foto clicca qui.

Scrivi un commento

Contattaci!

Vuoi avere maggiori informazioni sui corsi o sui servizi di Chef per caso? Scrivici una mail, ti risponderemo al più presto!

Non capisci? Cambia testo.
0

Inizia a digitare e premere Invio per la ricerca